Laboratori

Laboratori

"Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno. Nessun giorno preventivato per il riposo. Le soste me le scelgo da me, quando mi sento ubriaco di vita intensa e voglio fare un tuffo nell’animalità per ritrarne nuovo vigore. Nessun travestismo spirituale. Ogni ora della mia vita vorrei fosse nuova, pur riallacciandosi a quelle trascorse. Nessun giorno di tripudio a rime obbligate collettive, da spartire con tutti gli estranei che non mi interessano."  (Antonio Gramsci)

 La didattica, la formazione, i progetti, gli interventi, i workshop internazionali variano dai minori a rischio dei quartieri popolari siciliani a quelli dell’Estonia, dalla collaborazione con università di Siracusa, Milano, Venezia, Bucarest, a quella con cooperative sociali per fare formazione sulla peer education, sulla libera espressività fisica di disabili mentali e psichici passando dai teatri ai DSM ai centri diurni alle case famiglia. Sempre alla ricerca del linguaggio universale del teatro.

WORKSHOPS

His teaching, training, projects, performances and international workshops have touched the lives of at-risk children in the working-class districts of cities in Sicily and Estonia. He has also worked with the universities of Syracuse (Sicily), Milan, Venice and Bucharest, as well as with social cooperatives, to set up training courses on peer education and freedom of physical expression for people with mental illness or psychiatric disorders. These courses have been held in theatres, mental health departments, day centres and family homes. He is on an eternal quest for the universal language of theatre.